LA CERTIFICAZIONE ISO 9001 E EN 16636

Toscana Ambiente è azienda certificata ISO 9001 e EN 16636

Toscana Ambiente, nel quadro della certificazione ISO 9001 e UNI EN 16636, è in grado di offrire delle garanzie oggettive ai propri clienti per ciò che riguarda la qualità e la professionalità dei servizi erogati di monitoraggio e controllo degli infestanti e delle prassi annesse.

Nel quadro della norma ISO 9001 la gestione delle chiamate, la redazione del piano del sopralluogo, la gestione del contratto, le attività di assistenza clienti, la cura dei rapporti con i fornitori, la selezione dei prodotti e delle tecnologie impiegate sono costantemente monitorati nel sistema di gestione per la qualità e il cliente può dirsi sollevato da rischi riconducibili alla diligenza di Toscana Ambiente nel gestire i processi di vendita e post-vendita.

Nel quadro della norma UNI EN 16636 la predisposizione del piano di gestione, la definizione del livello di rischio, I’applicazione delle contromisure di controllo, l’analisi dei feedback, la scelta delle modalità di intervento, la verifica dell’efficacia sono attività minuziosamente scandite da specifiche prescrizioni e il cliente può dirsi garantito circa l’adeguato livello di professionalità del fornitore e delle modalità tecnico-operative.

A fianco delle certificazioni ISO 9001 e EN 16636, Toscana Ambiente aderisce volontariamente a stretti Protocolli interni per le buone prassi di tutela della salute degli esseri viventi e degli animali/insetti non target, di gestione dei prodotti biocidi utilizzati e di tracciamento e smaltimento dei rifiuti e dei prodotti/sottoprodotti chimici di risulta.

Tutti i Prodotti impiegati sono registrati ed autorizzati dal Ministero della Salute e le tecniche di intervento riducono al minimo i rischi di avvelenamento, contaminazione e contatto accidentale. Il cliente riceve sempre tutte le informazioni e le indicazioni che è necessario conoscere prima di ogni intervento comprese le schede di sicurezza dei prodotti impiegati e le indicazioni sanitarie in caso di avvelenamento. Appositi cartelli segnalatori sono installati prima, durante e dopo gli interventi. Le postazioni fisse, in particolare, sono sempre segnalate e localizzate.